Please scroll down for English version


 

Valentina Palazzari
Opus

a cura di Fabio Carnaghi

Inaugurazione mercoledì 21 marzo 2018, ore 18

22 marzo – 4 aprile 2018
visite su appuntamento
 

Mars presenta “Opus” mostra personale di Valentina Palazzari, a cura di Fabio Carnaghi.

La mostra è il quarto appuntamento di “My Room On Mars”, una rassegna di progetti speciali che propongono MARS quale specifico luogo di riflessione a partire dalla sua anomala, ma ormai peculiare, conformazione di white cube accidentale.

La pratica artistica di Valentina Palazzari ha i suoi prodromi nella fisicizzazione dell’azione sulla materia. Una materia forgiabile ma al tempo stesso forte: materiali da cantiere quali reti elettrosaldate, ferri strutturali, ovvero inerti modulari costruiti per rimanere invisibili nelle murature.

Per MARS, Valentina Palazzari ha ideato un progetto site-specific che ristruttura lo spazio à l’envers: la ricognizione di paramenti frammentari nelle loro geometrie si avvale di un linguaggio ibrido a metà tra architettura e archeologia. “Opus” è dunque un paesaggio temporale fondato sulla sua più tenace sopravvivenza.
 

Valentina Palazzari (Terni, 1975) vive e lavora a Roma. Ha recentemente esposto in Musei, Istituzioni e Gallerie, tra cui la Reggia di Caserta, e la Chiesa di Santa Rita in Campitelli a Roma. Ha al suo attivo diversi progetti site-specific a Forte dei Marmi e Todi.
 

- La struttura è nuda, testo di Fabio Carnaghi (pdf)

___________________________
 

Valentina Palazzari
Opus

curated by Fabio Carnaghi

Opening Wednesday March 21, 2018, 6PM

March 22 – April 4, 2018
by appointment
 

MARS presents "Opus", a solo show by Valentina Palazzari, curated by Fabio Carnaghi. The exhibition is the fourth in a series of special projects entitled “My Room On Mars” that will present new points of view of MARS as anomalous white cube.

The artistic practice of Valentina Palazzari emerges from the physicalization of the action on the matter. A matter malleable and strong at the same time: materials from the building site, as electro-welded meshes, iron’s structures, in other words modular elements, conceived to be invisibles in the concrete.

In the site-specific project for Mars, Valentina Palazzari restructures the space backwards: the modular-geometrical fragmentation is a method between architecture and archaeology. “Opus” is a temporal landscape, based on the livest survival.
 

Valentina Palazzari, born in Terni, Italy. Lives and works in Rome. She has recently shown in museums, institutions and art galleries such as Reggia di Caserta and Chiesa di Santa Rita in Campitelli, Rome. She has presented site-specific projects in Forte dei Marmi and Todi.
 

Photo by Cosimo Filippini, 2018
_____________________________

- Elena Solito, Ipotesi di scultura - OPUS di Valentina Palazzari da MARS
FormeUniche, 3 aprile 2018