Please scroll down for the English version


 

Tamara Ferioli
Suddenly, a magnetic dark

a cura di Fabio Carnaghi

Opening martedì 7 maggio 2019, ore 18

8 - 17 maggio 2019
su appuntamento
 

MARS ha il piacere di presentare “Suddenly, a magnetic dark”, mostra personale di Tamara Ferioli, a cura di Fabio Carnaghi.

La mostra è il secondo appuntamento di una rassegna che abiterà il multiforme spazio di Mars. Îles de Mars è gioco di parole, metafora da esploratori, ambiguo toponimo di una geografia reinventata dall'esperienza artistica. Îles de Mars è dunque una terra vagheggiata ma mai completamente esplorata.

Il lavoro di Tamara Ferioli individua nella natura islandese un fertile giacimento di immagini talvolta tradotte in disegni secondo una sofisticata visionarietà, talvolta cristallizzate in sculture e installazioni. La continuità estetica ed emozionale tra l’Islanda e la sensibilità di Ferioli è totalizzante al punto da divenire orizzonte geografico ed esplorativo di tutta la sua ricerca artistica.

Ferioli compie la seconda tappa di îles de Mars ispirandosi all’architettura vegetale. La varietà Ascophillum Nodosum è un’alga particolarmente diffusa lungo le coste oceaniche del Nord, molto longeva, sospesa a pelo d’acqua e ancorata agli scogli della costa. “Suddenly, a magnetic dark” annovera esemplari raccolti da Ferioli in una delle sue frequenti ricognizioni sulle spiagge islandesi, in questo caso presso il faro di Gròtta Island, sfidando le maree. L’installazione interagisce con un repertorio fotografico che Ferioli ha riunito in un archivio immaginifico tra realtà, sogno e mistero, tra abbaglianti squarci di luce e inattese sospensioni nel buio.

Tamara Ferioli (Legnano, 1982) vive e lavora a Milano. Dopo gli studi all'Ecole des Beaux Arts de Lyon e all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano espone in musei e gallerie private in Italia e in Europa, tra cui Padiglione Italia, EXPO Milano 2015; 56° Biennale di Venezia; Fabbrica del Vapore, Milano; Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato; MAMbo, Bologna; Acquario Civico, Milano; CCCB, Barcelona; Palazzo Reale, Milano; La Venaria Reale, Torino; Triennale, Milano.

___________________________
 

Tamara Ferioli
Suddenly, a magnetic dark

curated by Fabio Carnaghi

Opening Tuesday May 7, 2019, 6pm

May 8 – 17, 2019
by appointment
 

Mars presents Tamara Ferioli’s solo exhibition “Suddenly, a magnetic dark”, curated by Fabio Carnaghi.

“Suddenly, a magnetic dark" is the second appointment of a further exposition program hosted in the multiform space of Mars. “Îles de Mars” is a pun, a metaphor for explorers, an ambiguous toponym about a geography reinvented by the artistic experience. Îles de Mars is therefore a dreamed - but never completely explored - land.

Tamara Ferioli’s research finds in Icelandic nature a rich source of imagines sometimes in the form of visionary drawings, sometimes in the form of sculptures or installations. The aesthetic and emotional continuity between Iceland and Ferioli’s sensitivity is immersive to the point that this approach becomes horizon - both geographic and exploratory - of the artist’s research.

Ferioli takes the second stage of “îles de Mars” inspired by plant architecture. The botanical variety Ascophillum Nodosum is a seaweed particularly widespread along the northern ocean coasts, very long-lived, suspended on the water and anchored to the rocks of the coast. “Suddenly, a magnetic dark” includes specimens collected by Ferioli in one of his frequent reconnaissances on the Icelandic beaches - in this case near the lighthouse of Gròtta Island - challenging the tides. The installation interacts with a photographic repertoire that Ferioli has brought together in an imaginary archive between reality, dream and mystery, between dazzling patches of light and unexpected suspensions in the dark.

Tamara Ferioli (Legnano, 1982) lives and works in Milan. After studies at Ecole des Beaux Arts de Lyon and at Accademia di Belle Arti di Brera in Milan she has exhibited her works in museums and art galleries in Italy and in Europe, such as Italian Pavillion, Milan Expo 2015; 56° Biennale di Venezia; Fabbrica del Vapore, Milan; Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato; MAMbo, Bologna; Acquario Civico, Milan; CCCB, Barcelona; Palazzo Reale, Milan; La Venaria Reale, Turin; Triennale, Milan.